Bun, Turin – Italy

The already iconic green color from Bun takes you immediately to the order bar, while the pink and blue colors take you to two seating spaces that differ completely from each other.
In the pink space you can see how next to a sharing table, a tribune that continues with the arc concept is set-up to give the diners the possibility to sit at different levels.
The blue zone on the other hand adds a touch of fun and gives the visitors the chance to enjoy the Bun burgers in a space that simulates a huge swimming pool that would make them feel like floating in the water.
Last but not least, the space already counts with some of the established brand elements as for the furniture and arcs, next to materials like ceramics and terrazzo.

Credit Pics @ Gregory Abbate
Architects and description: Masquespacio
Shopfitting: Augusto Contract

Bun
Via Giovanni Amendola, 9, 10121 Turin, Italy

Ter Marsch & Co, Amsterdam – Netherlands

Ter Marsch & Co, a popular bar and grill specializing in serving delicious, award-winning hamburgers in a hip atmosphere with fine drinks and a breathtaking interior.

The design shows colorful mosaic-covered columns, floral artwork, a marble bar, concrete floor, wooden accents and corners that conceal a unique charming feeling with a fully open kitchen. It’s a space to celebrate every moment.

Upon entering it gives you a warm and welcome feeling with inviting scents and light and sound that enhance the atmosphere to get you in the mood.

Ever since the opening in 2014, the burgers from Ter Marsch & Co have come to the attention in the Netherlands and abroad. After various national titles, they were finally invited to the World Championships Hamburgers in Florida, USA.

 

Credit Pics @ José da Silva
Architect: Dark&Stormy

Ter Marsch & Co
Vijzelstraat 4, 1017 HK Amsterdam, Netherlands
Telefono: +31 6 27477509

Bun, Arese – Italy

IL CENTRO di Arese, inaugurato nel 2016, ha di recente ampliato l’offerta food & beverage.

Nel 2019, ai  25 punti ristoro già operativi, si sono, infatti,aggiunte altre proposte, l’ultima delle quali è BUN, aperta da pochi giorni.

BUN è un’hamburgeria fast casual  il cui menù ruota intorno al tradizionale hamburger americano, cucinato in maniera classica, e al plant based meat, un hamburger 100% vegetale e proteico, in linea con la filosofia sostenibile del brand. Sa di carne (e ne ha anche l’aspetto) ed è adatto ai vegani.


La caratteristica di BUN è il suo menu essenziale, l’atmosfera semplice (anche questa essenziale) e la sua connotazione tecno-digitale.

Bun
CC IL CENTRO Via Eugenio Luraghi 11 – 20020 Arese, MI – Italy
Telefono: +39 02 09945494

Shade Burger

Shade Burger cafè a Poltava, Ucraina, offre un’atmosfera elegante, prezzi ragionevoli e gli hamburger più gustosi della città.


Grazie al giusto approccio di layout pur essendo molto piccolo, 50 mq, riesce ad accogliere 27 posti. L’interno è in qualche modo ascetico e brutale, un concetto di design direttamente correlato alla cucina e incentrato sull’ hamburger stesso, un prodotto semplice ed estremamente popolare, costituito da una combinazione di ingredienti essenziali.


Una simile combinazione di materiali caratterizza l’interno di Shade Burger. Il suo ingrediente principale è l’impiallacciatura naturale che pende dal soffitto e simboleggia la carne macinata che passa attraverso il tritacarne, la cui immagine costituisce la base dell’identità aziendale essendo presente sul logo.


Un ambiente rivolto soprattutto a persone giovani, cosmopolite e aperte.

Credit pics @ Andrey Avdeenko
Architect: YOD Design Lab

Shade Burger
Sobornosti St, 25, Poltava, Poltavs’ka oblast, Ucraina, 36000
Telefono: +380 96 774 7737

La Flaca

La Flaca, burger e pinsa, è stata aperta un paio di anni fa a Roma.


Pavimento a tappeti romboidali, rivestimenti in ceramica diamantata, boiserie perimetrali e una carta da parati by Versace accolgono il cliente in un’atmosfera particolare e raffinata. La lunga bottigliera che corre lungo tutto il bancone rappresenta la vera anima del locale: un cocktail bar basato sull’Old English Style, ben rappresentato dall’eccentrica porta di ingresso verde.


Le sedute a panca in pelle nera creano comode situazioni a salotto o conviviali, a seconda di ogni singola esigenza.

I tavoli come il lungo bancone in Nordic Stone sono impreziositi da inserti in ferro finitura ottone.

I due pilastri strutturali non vengono qui nascosti bensì diventano protagonisti, incorniciando la parte del bancone dedicata a liquori e distillati.

La luce soffusa, infine, dona al locale un’atmosfera elegante e sofisticata.

Credit pics @ Cecilia Campolonghi
Architect and credits: Valerio Scaccia

La Flaca
Via Adolfo Celi 69-75 00139 Roma – Italia
Telefono: 06 8707 0341

New York Burger

New York Burger rinnova l’interior design del marchio nei suoi nuovi locali situati nel Centro Commerciale Moraleja Green a Madrid.

La nuova immagine emerge dalla reinterpretazione dei tre pilastri del marchio: Brass, Wood e Smoke , suggerendo un contenitore di prodotti artigianali, con la griglia protagonista e l’aggiunta di una nota di raffinatezza.


Le gamme cromatiche si basano su colori caldi, terrosi e neutri, così come i materiali utilizzati, pavimenti e rivestimenti in terracotta, fibre e pietre naturali, ad esprimere l’artigianalità dell’offerta gastronomica, rimarcata con tutta la sua forza e calore nello spazio attraverso un’installazione sospesa a soffitto di grano nei colori ocra e oro, come un fuoco, quello della griglia, che pervade l’ambiente.


La nota di raffinatezza è quella che ci porta in una New York più moderna, post industriale, che abbandona la struttura grezza ed implementa la cura nei dettagli; un gioco di luci basato sul contrasto tra neon e altri apparecchi più eleganti bilancia lo spazio per creare un insieme unitario dove l’arredo fornisce il massimo confort ai visitatori.

Credit pics @ Fernando Alda
Architect: Proyecto Singular SLP

New York Burger
Avenida de Europa, 13 Edificio Sur SJ-09, 28108 Alcobendas, Madrid, Spagna
Telefono: +34 916 01 51 28

Myasoet

Myasoet è un hamburgeria e kebab in via Rubinshteina, vicino alla Prospettiva Nevskij a San Pietroburgo. Il nome del ristorante riflette la sua origine russo-turca: “et” in turco significa “carne”, e insieme al prefisso “mya” significa più o meno “mangiatore di carne”.


All’interno uno spazio unico decorato in stile moderno: mattoni a vista, griglia metallica a soffitto, alte sedute in legno, tavoli accoglienti vicino alla finestra panoramica e un lungo tavolo sociale. Per la stagione estiva è disponibile un piccolo dehor sulla strada.


La caratteristica principale di questa attività è la carne di qualità, che proviene da aziende agricole locali, e quindi preparata e cucinata secondo le regole dei macellai turchi. Lo chef, e tutto il suo team, è infatti arrivato da Istanbul, dove ha collaborato con il famoso ristoratore e blogger Nusret Gokche.


Il menu è completato da una vasta proposta di bevande: birra alla spina e in bottiglia, sidro, diverse varietà di vino, limonate naturali, tè e caffè.


Una cucina semplice ma di qualità, con una chiara impronta turca, in un ambiente ospitale.


Myasoet
Rubinstein St, 2, Sankt-Peterburg, Russia, 191025
Telefono: +7 812 416-01-01

The Birra

THE BIRRA è un pub a Ushuaia, la città più meridionale del mondo: la Terra del Fuoco ai limiti della Patagonia.


Ushuaia è la città più vicina all’Antartide. La sua architettura è quella tipica di una città portuale, ma sembra che si sia fermata nel tempo.


Il progetto utilizza l’autentico legno locale Lenga e si ispira ai ramos generales della città, i tradizionali magazzini e punti d’incontro per i nativi, i cercatori d’oro e gli esploratori di questa terra ai confini del mondo.


Situato su un pendio che conduce alla baia di Ushuaia, il locale è ospitato in uno stretto edificio a due piani. La facciata e il design degli interni utilizzano molto legno e piastrelle bianche. Le lampade sono realizzate con bottiglie recuperate.


La sensazione è quasi quella di entrare in una miniera, un involucro naturale che vi avvolge. Birre ed Hamburger, al caldo, alla fine del mondo.

Credit pics @ Esteban Lobo – courtesy by Hitzig Militello Arquitectos.

THE BIRRA
Pres. Julio Argentino Roca 61, V9410DHB Ushuaia, Tierra del Fuego, Argentina
Telefono: +54 2901 43-6122

TGB The Good Burger arriva in Italia

Restalia ha posto l’Italia negli ultimi anni al centro della sua espansione internazionale, motivo per cui è stato il paese scelto per espandere il proprio marchio TGB The Good Burger, ultimo concetto lanciato dal Gruppo: sarà la prima catena di hamburger spagnola ad aprire nel nostro paese. Il primo ristorante del marchio, nella centrale Via delle Quattro Fontane 174 a Roma, ambisce a replicare il successo avuto in madrepatria dove sono presenti 124 ristoranti. Il pane dalla ricetta brevettata e la carne 100% bovina cucinata al momento sono gli ingredienti che caratterizzano questo format.
Restalia, già presente in Italia con una rete di 51 ristoranti “100 Montaditos”, che ha una previsione di 14 ulteriori aperture nel 2018, investirà 12 milioni di euro nel nostro Paese nei prossimi due anni.

Secondo Belén Martín, direttore generale di Restalia, “l’Italia è indubbiamente una delle molteplici storie di successo dell’azienda, poiché l’armonia tra i due paesi nelle aree culturali e gastronomiche ha permesso al nostro marchio principale di espandersi a un ritmo continuo negli ultimi anni, diventando in breve tempo un riferimento per tutti gli italiani. Inoltre, siamo convinti che il successo di 100 Montaditos in Italia aiuterà la buona ricezione di The Good Burger da parte dei nostri clienti in quel paese “.

Gruppo Restalia, gruppo leader della ristorazione in Spagna, nato nel 2013 per opera dell’imprenditore sivigliano José María Fernández Capitán, è presente in 8 paesi quali Italia, Portogallo, Stati Uniti, Messico, Guatemala, Costa Rica, Cile e Colombia. Oltre al marchio principale “100 Montaditos”, in Spagna opera anche col marchio Cervecería La Sureña, e appunto TGB The Good Burger. In totale l’azienda dispone di più di 650 ristoranti a livello globale e ha per obiettivo il raggiungimento di 1000 ristoranti operativi nel 2019. La previsione per quest’anno è di 130 nuove aperture, sommando i vari marchi e i diversi Paesi, per portare nelle casse 32,5 milioni di euro creando 1.560 posti di lavoro.

By using this website, you agree to our use of cookies. We use cookies to provide you with a great experience and to help our website run effectively.