Tagliabrodo

Share

Tagliabrodo ha due vetrine, e un bel dehor, che si affacciano su Via Solari 30 a Milano. L’ambiente piccolo può ospitare circa venti persone, ma è molto luminoso, dagli arredi piuttosto semplici ma ingentilito, nella sua fitta “concretezza” di tavoli e sedi, da alcuni piacevoli tocchi di design: un luogo piacevole e informale dove gli oggetti ‘sospesi’ che pendono dal soffitto e le lampade paiono fluttuare proprio come i liquidi delle zuppe..

Si tratta infatti di un ristorante zupperia aperto circa tre anni fa da Giampiero Bernazzani e Anna Brambilla, e la cui filosofia culinaria è proporre piatti di alta qualità con ingredienti freschi e stagionali abbinando tradizione e sperimentazione. L’obiettivo dei suoi creatori è quello di unire l’amore per il design, la buona musica (non manca mai il sottofondo musicale) e l’arte alla passione per la cucina e la gastronomia.

La carta si divide tra ricette già pensate e quelle ‘da comporre”: le zuppe ne rappresentano il cuore, sia nella declinazione invernale che in quella estiva e per creare la vostra potete scegliere tra alcune basi e dei topping. Inoltre bagel (a pranzo), piatti per vegetariani e vegani, secondi, piatti unici e dolci. Gli antipasti vengono serviti in piacevoli vasetti di vetro e tutto viene preparato nella cucina a vista. Maniacale l’attenzione per la qualità dei prodotti. Fare alta cucina con la preparazione gastronomica più popolare: una sfida non facile ma che credo possa essere vinta.

Center map

Share