The Reserve Roastery experience

Share

“Dedicato a Milano, la città che ha ispirato i nostri sogni, ogni caffè che abbiamo servito ci ha portato qui”.
E’ già stato detto e scritto tutto sulla Starbucks Reserve Roastery di Milano, anche io già l’ho fatto.
Quello che forse non è stato ancora a sufficienza esplorato, e che a mio giudizio invece è la chiave del successo di Starbucks, è il lato emozionale che impregna questo brand e più precisamente la passione.
La passione non è un sentimento scontato, ce l’hai o non ce l’hai, ma a volte può essere educata, fatta crescere con cura, come una pianta.


Questa forte attrazione verso un obiettivo è proprio ciò che più colpisce, me, e differenzia Starbucks da tante tante altre catene anche di dimensione mondiale, unita all’umiltà di imparare ogni giorno dagli altri, al di là del proprio ruolo, umiltà nel ringraziare sempre tutte le persone che contribuiscono al successo del brand, al di là del loro ruolo: vi sembra un atteggiamento comune?


Passione dicevo….come quella di Giulia, che mi ha servito un caffè estratto col metodo Chemex, miscela Brasile.
Mi ha raccontato la sua storia, come gli strani percorsi della vita l’hanno portata a lavorare nella Roastery, la formazione, un mondo, quello aziendale e quello del caffè, che ha scoperto e che la ha appassionata.
Appunto.


Mentre versava l’acqua e preparava il caffè mi ha raccontato e introdotto a quello che avrei bevuto di lì a poco, la storia di quei grani, dove vengono coltivati, l’aroma e i sapori, come “sentirli” al meglio. La passione con cui lo ha fatto mi è rimasta negli occhi, ed è per questo che il mio caffè è diventato indimenticabile.


Quindi a tutti quelli che…. ma il caffè costa troppo, ma la plastica (che non c’è…), ma sono americani, ma vengono a insegnarci come fare il caffè, ma io il caffè vero me lo bevo al bar sotto casa, ma Milano è rovinata dalle multinazionali, e tante altre considerazioni del genere che ho letto in questo periodo dico: liberate la mente per un giorno, un giorno in cui non ci sono nemici da abbattere ad ogni costo, né verità scritte e tramandate, entrate nella Roastery, salite al piano mezzanino, accomodatevi e ordinate per esempio un caffè con metodo Chemex della miscela che più vi aggrada; vi servirà Giulia, forse, o un altro dei ragazzi che con la stessa passione vi racconterà che cosa state per consumare e come consumarlo al meglio. E mi raccomando quando annusate il caffè (la prima delle fasi di degustazione) chiudete gli occhi: sentirete meglio i profumi, senza nulla attorno, astratti nell’oscurità della mente, farete un viaggio nel ricordo (me lo ha insegnato Giulia).

Il valore di chi ti dedica del tempo…..è la differenza tra un semplice consumo e un’esperienza.

Starbucks Reserve Roastery di Milano
Via Cordusio, 3, 20123 Milano MI Italia
Telefono: 02 9197 0326

Center map

Share